info@aipdmolise.com - 0874698277

LE ATTIVITÀ INIZIATE

Si sa che per le Persone con Sindrome di Down i cambiamenti vanno introdotti gradualmente e senza fretta.

Per questo, nella prima fase del progetto «Una casa per domani» è stato fondamentale offrire e presentare le opportunità per essere impegnati e scandire meglio il proprio tempo, e conquistare nuove abilità senza perdere le abitudini acquisite.

Si è puntato al dovere di mantenere la cura della persona: alzarsi, magari un po’ più tardi, ma più o meno sempre alla stessa ora; lavarsi e vestirsi. Poi, partecipare alla gestione della casa: prepararsi il primo caffè e scoprire il piacere di farlo anche per gli altri; rifarsi il letto e fare le pulizie; imparare l’uso degli elettrodomestici (fare la lavatrice, usare il frullatore, ecc…). E poi la cucina! Cucinare è un’opportunità importante, non solo per la nostra vita, ma perché è un atto creativo e gratificante.

Inoltre tra poco tempo prenderanno il via il corso di ballo e la palestra, si andrà a cinema e a visitare la città… E l’agenda degli ospiti di “Casa domani” diventerà pienissima!

Il progetto “Una casa per domani” è sostenuto da  Intesa Sanpaolo attraverso il Programma Formula in collaborazione con  Fondazione CESVI.

Se vuoi scoprire il Programma #Formula, visita forfunding.it

Share:
Leave comment

16 − 3 =